Autore Topic: [Scuola] A volte gli alunni ritornano  (Letto 47 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline tontonlino

  • Pennino
  • ******
  • Post: 629
  • Sesso: Maschio
  • tontonlino con la N (correggete)
[Scuola] A volte gli alunni ritornano
« il: 31 Ottobre 2017, 11:30:52 »

Quando ho cominciato a insegnare mi furono affidate tre classi. Era una scuola media e gli alunni non erano molto numerosi. L’anno seguente passai alle superiori. Classi nuove, visi nuovi. L’anno dopo tornai alle medie. Poi ci fu il concorso a cattedra e passai di ruolo alle superiori. Erano i primi anni ottanta.
A dire il vero non pensavo di passare l’intera mia vita a scuola. Avrei voluto fare tutt’altra cosa. Il traduttore, per esempio. Il destino decise altrimenti. Una volta entrato nel mondo della scuola è difficile uscirne.

Ogni inizio di anno scolastico mi offriva dei listoni di nomi e cognomi che mi affrettavo a memorizzare. Erano, ogni volta, una cinquantina di nomi nuovi che dovevo abbinare ad altrettanti visi, stando attento ai casi di omonimia e alle rassomiglianze fisiche. Una volta mi sono capitati dei gemelli. Non vi dico il pasticcio!

Con l’andare degli anni mi accorsi che il tempo trascorreva solo per me: io accumulavo gli acciacchi mentre loro rimanevano sempre giovani e tosti quasi avessero fatto un patto con il diavolo.

Una volta, durante il primo appello dell’anno, riconobbi uno dei miei nuovi alunni. Non c’era nessun dubbio, era proprio lui… solo che non aveva lo stesso nome. Una volta tornato a casa, ci pensai sopra. L’alunno che credevo di avere riconosciuto l’avevo avuto in classe almeno dieci anni prima e quindi si trattava di semplice rassomiglianza. Arrivai alla conclusione che non è vero che gli alunni non invecchiano mai: semplicemente, si fanno rimpiazzare da qualcuno che gli rassomigli. A quale scopo, non l’ho capito. Il fatto rimane che ogni tanto questo accade.

Ultimamente i casi di rassomiglianza si sono moltiplicati. A inizio ottobre erano in due. Il dieci del mese, otto, poi siamo passati a quindici. Mi domando se, tutto sommato, la mia teoria sia valida. Non sarà, invece, che i vecchi alunni, per qualche ragione, la nostalgia ad esempio, decidano di tornare e di presentarsi in classe così com'erano prima ma con dei nomi diversi per non dare nell'occhio?

Oggi, in terza, erano tutti presenti. Mi guardavano, come contenti di rivedermi. Non hanno gli stessi nomi, ma sono più che certo che sono loro. Erano venticinque alunni tornati dal passato. Probabilmente lo era anche il ventiseiesimo ma qualcosa mi dice che aveva sbagliato classe.

Si deve essere diffusa la notizia del mio prossimo pensionamento. Nei loro occhi percepivo una certa tristezza, perché sanno che quelle di quest’anno saranno le mie ultime lezioni. L’anno prossimo lascerò il mio posto a un insegnante più giovane.

I miei alunni, però, li porterò sempre con me.

« Ultima modifica: 02 Novembre 2017, 19:27:03 da Bic »
"Da quando abbiamo la televisione in casa, prendiamo i nostri pasti tutti dallo stesso lato del tavolo, come nell'ultima cena di Leonardo da Vinci"

Marcel Pagnol

Offline Bic

  • Tea C. Blanc
  • Amministratore
  • Tastiera digitale
  • *****
  • Post: 10243
Re:[Scuola] A volte gli alunni ritornano
« Risposta #1 il: 02 Novembre 2017, 19:29:35 »

Bello, Lino.
Hai il dono di portare il lettore in una dimensione parallela e di renderla sempre assolutamente credibile.

 :ou86ch:
  Contatti:
bic@nuovasolaria.net
facebook: Tea C. Blanc