Autore Topic: M. Houellebecq /GdL: Le particelle elementari-Ultimo appuntamento X dom.22 feb.!  (Letto 2907 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Gargaros

  • Moderatore
  • Biro
  • *****
  • Post: 4966
  • "Ecate, figlia mia..."
Letta la seconda parte.

Ho rivisto in parte il
Spiacente, ma non sei autorizzato a visualizzare il contenuto degli spoiler
di H. All'inizio era tutto spigoli e brutalità, ma durante la seconda parte
Spiacente, ma non sei autorizzato a visualizzare il contenuto degli spoiler
mi sono reso conto che l'autore filtrava la realtà atraverso i suoi occhi. Infatti a questo punto Bruno
Spiacente, ma non sei autorizzato a visualizzare il contenuto degli spoiler
e anche i toni dello scrittore si fanno più dolci e forse umani.

Quello che è proprio di H è invece il nichilismo. Non c'è speranza, e i barbagli di felicità ci vengono centellinati dal destino solo per farci vedere la nostra disperazione ancora meglio
Spiacente, ma non sei autorizzato a visualizzare il contenuto degli spoiler
Subito dopo però Bruno si macererà l'anima a furia di incolpasi
Spiacente, ma non sei autorizzato a visualizzare il contenuto degli spoiler
Ma è colpa davvero di Bruno? Non è colpa invece di una madre snaturata, a sua volta snaturata dai mutamenti sociali e di costume del 900?

Forse quello che fa H infondo è additare il secolo intero, e lo fa conducendo noi che leggiamo nella vita di due esempi pratici e antitetici, ma complementari:
Spiacente, ma non sei autorizzato a visualizzare il contenuto degli spoiler
Quando parla di fine dell'occidente secondo me allude a una realtà inarrestabile e negativa che non troverà esito se non nella bomba definitiva...


Offline Bic

  • Tea C. Blanc
  • Amministratore
  • Tastiera digitale
  • ******
  • Post: 10514
Bel commento, Garga. Lucido e oggettivo.
  Contatti:
bic@nuovasolaria.net
facebook: Tea C. Blanc

Offline Bic

  • Tea C. Blanc
  • Amministratore
  • Tastiera digitale
  • ******
  • Post: 10514
Signori, ci troviamo, per domenica prossima 22 febbraio, con l'ultimo commento? 
Vorrei arrivare a leggere la fine  :blaugh:
  Contatti:
bic@nuovasolaria.net
facebook: Tea C. Blanc

Offline Gargaros

  • Moderatore
  • Biro
  • *****
  • Post: 4966
  • "Ecate, figlia mia..."
L'ho quasi finito, quindi per me sì.

Piuttosto gli altri che fine hanno fatto?  :pipe:

Offline Bic

  • Tea C. Blanc
  • Amministratore
  • Tastiera digitale
  • ******
  • Post: 10514
L'ho quasi finito, quindi per me sì.

Piuttosto gli altri che fine hanno fatto?  :pipe:

Credo siano presi con verifiche e interrogazioni.
Cambio titolo e per domenica prossima si conclude.
  Contatti:
bic@nuovasolaria.net
facebook: Tea C. Blanc

Offline Spoiler

  • Penna Stilografica
  • *
  • Post: 2221
  • Sesso: Maschio
  • La scelta è sempre mia
Sono preso abbastanza bene, in realtà sono ad un capitolo dalla fine della seconda parte  :asd:

Però ho tempi strettissimi

Oggi ho visto al tg, per caso, una nuova pubblicazione dell'autore, Sottomissione
—I fear not the man who has practiced 10,000 kicks once, but I fear the man who has practiced one kick 10,000 times.—

–Without love, without truth, there can be no turning back. Without faith, without hope, there can be no peace of mind–


spoiler.nuovasolaria@hotmail.com

Offline Bic

  • Tea C. Blanc
  • Amministratore
  • Tastiera digitale
  • ******
  • Post: 10514
Sono preso abbastanza bene, in realtà sono ad un capitolo dalla fine della seconda parte  :asd:

Però ho tempi strettissimi

Oggi ho visto al tg, per caso, una nuova pubblicazione dell'autore, Sottomissione

E' il libro di cui si parlava alcune settimane fa e che ha provocato parecchie reazioni, anche in seguito all'assassinio dei redattori di Charlie Ebdo.

Bene, quindi ce la fai a finirlo per domenica, o giù di lì?
  Contatti:
bic@nuovasolaria.net
facebook: Tea C. Blanc

Offline Spoiler

  • Penna Stilografica
  • *
  • Post: 2221
  • Sesso: Maschio
  • La scelta è sempre mia
spero proprio di sì!
—I fear not the man who has practiced 10,000 kicks once, but I fear the man who has practiced one kick 10,000 times.—

–Without love, without truth, there can be no turning back. Without faith, without hope, there can be no peace of mind–


spoiler.nuovasolaria@hotmail.com

Offline Gargaros

  • Moderatore
  • Biro
  • *****
  • Post: 4966
  • "Ecate, figlia mia..."
Finito.

Metto tutto in spoiler.

Spiacente, ma non sei autorizzato a visualizzare il contenuto degli spoiler

Offline Bic

  • Tea C. Blanc
  • Amministratore
  • Tastiera digitale
  • ******
  • Post: 10514
Alla fine, per non andare troppo avanti, sono rimasta indietro.  :asd:

Spiacente, ma non sei autorizzato a visualizzare il contenuto degli spoiler
  Contatti:
bic@nuovasolaria.net
facebook: Tea C. Blanc

Offline Gargaros

  • Moderatore
  • Biro
  • *****
  • Post: 4966
  • "Ecate, figlia mia..."
Spiacente, ma non sei autorizzato a visualizzare il contenuto degli spoiler

Ma tutto ciò perché vedi la cosa dal pdv umano. Sei sicura di essere nel giusto?

Offline Bic

  • Tea C. Blanc
  • Amministratore
  • Tastiera digitale
  • ******
  • Post: 10514
Ma tutto ciò perché vedi la cosa dal pdv umano. Sei sicura di essere nel giusto?

Se consideriamo la cosa da un punto di vista dialettico, chi ha gli strumenti dialettici migliori senz'altro conquisterà il punto di vista "giusto". Ma questo non significa che sia quello vero.

Spiacente, ma non sei autorizzato a visualizzare il contenuto degli spoiler
  Contatti:
bic@nuovasolaria.net
facebook: Tea C. Blanc

Offline Ethan

  • Penna d'oca
  • ****
  • Post: 218
  • Sesso: Maschio
Premetto che per me è stata una lettura difficile, più volte mi sono incastrato fra i personaggi e come avevo già scritto, nella parte iniziale li ho persino confusi fra loro...poi poco alla volta ho fatto ordine, ma a quel punto, ho cominciato a chiedermi cosa H. volesse e se volesse comunicare qualcosa. Ammetto che il finale un po' fantascientifico con la prospettiva di una società, per me distopica, mi ha sorpreso, mi è sembrato quasi avulso dal contesto, ma poi riflettendo, sono giunto alla conclusione che il romanzo in fondo, è solo una continua ricerca di un rimedio al dolore, di quello fisico e soprattutto dell'anima. Per te Bic, parte della soluzione di Michel non dovrebbe dispiacere, in fondo l'unica filosofia/religione che ne esce bene è il buddhismo. La "new age" che in gran parte del romanzo viene evocata, per H., ne è il surrogato distorto dei nostri tempi. E forse il romanzo non poteva che finire così, dopo tanto nichilismo, la scoperta o forse la speranza, che l'umanità così come concepita oggi sarà distrutta, per poi rinascere all'infinito,sotto nuove forme, senza soluzione di continuità...ma mi resta forte il dubbio, di non averci capito niente!!!
Non puoi dominare il vento, ma puoi orientare le vele...

Offline Gargaros

  • Moderatore
  • Biro
  • *****
  • Post: 4966
  • "Ecate, figlia mia..."
ma mi resta forte il dubbio, di non averci capito niente!!!

Dopo il post di Bic è venuto il dubbio anche a me  :asd:

Per me è un finale tutto sommato positivista. L'umanita, che per H nel 900 si è arenata fino a portare alla fine della civiltà, non può far altro che sparire. Quella nuova creata da H è un'umanità sterilizzata, positiva, inseguitrice di un piacere solo giusto (rileggete le pagine sul satanista, per H la ricerca del pacere sarebbe alla base delle aberrazioni assassine che si sono avute da un certo punto in poi: sfogati gli istinti sessuali più sfrenati dopo la rivoluzione sessuale, l'uomo ha cercato altrove nuove fonti di piacere, ossia nella morte e nel dolore altrui).

Però anche quello che dice Bic   ha una certa logica... e allora, boh.
« Ultima modifica: 06 Marzo 2015, 18:38:35 da Gargaros »

Offline Bic

  • Tea C. Blanc
  • Amministratore
  • Tastiera digitale
  • ******
  • Post: 10514
Premetto che per me è stata una lettura difficile, più volte mi sono incastrato fra i personaggi e come avevo già scritto, nella parte iniziale li ho persino confusi fra loro...poi poco alla volta ho fatto ordine, ma a quel punto, ho cominciato a chiedermi cosa H. volesse e se volesse comunicare qualcosa. Ammetto che il finale un po' fantascientifico con la prospettiva di una società, per me distopica, mi ha sorpreso, mi è sembrato quasi avulso dal contesto, ma poi riflettendo, sono giunto alla conclusione che il romanzo in fondo, è solo una continua ricerca di un rimedio al dolore, di quello fisico e soprattutto dell'anima. Per te Bic, parte della soluzione di Michel non dovrebbe dispiacere, in fondo l'unica filosofia/religione che ne esce bene è il buddhismo. La "new age" che in gran parte del romanzo viene evocata, per H., ne è il surrogato distorto dei nostri tempi. E forse il romanzo non poteva che finire così, dopo tanto nichilismo, la scoperta o forse la speranza, che l'umanità così come concepita oggi sarà distrutta, per poi rinascere all'infinito,sotto nuove forme, senza soluzione di continuità...ma mi resta forte il dubbio, di non averci capito niente!!!

Ah lo credo che per te sia stata una lettura difficile, Ethan. Qui tutto è visto da un punto di vista negativo (non negativo nel senso di cattivo, nel senso di aspetto antitetico a positivo; la possibilità che l'antitetico sia complementare non è nemmeno contemplata), non c'è tensione verso il riscatto, di ogni aspetto è considerato un lato e non l'altro.

Quanto al riferimento al buddismo, certo me ne sono accorta  :asd:, ma mi sono anche accorta che qualsiasi filosofia assolutista e disumanizzante e irrispettosa verso l'essere umano, a intervalli regolari, lo tira sempre fuori per giustificare il proprio operato. Anche Heinrich Himmler stravedeva per il buddismo e, anzi, mandò una spedizione in Tibet nel '39, mi sembra. Peccato che non si capisca che, quando il Kundun abbraccia gli opposti, non abbraccia perché sta avvallando il male. Anzi, lo sta combattendo.  :)

  Contatti:
bic@nuovasolaria.net
facebook: Tea C. Blanc