Autore Topic: [SerieTV] - The Walking Dead  (Letto 1987 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline BRADIPODOC

  • Macchina da scrivere
  • ***
  • Post: 7072
  • Sesso: Maschio
Re:[AMC] - The Walking Dead
« Risposta #20 il: 15 Aprile 2015, 20:28:01 »
Ragazzi, anche io ho visto la serie.

Il mio giudizio è molto positivo.

Devo dire, giusto perchè siamo in un forum di letterati falliti, che le traduzioni contengono degli errori grammaticali.

In particolare sbagliano scientificazione sia i congiuntivi, sia le armonizzazioni del femminile e maschile (come del singolare e del plurare a volte) nelle frasi.

Ho fatto un tour de force per guardarmi l'intera serie e ho sbagliato congiuntivi per una settimana almeno.

A parte questo, trovo un po' deludente come i personaggi siano sballonzolati da un comportamento all'altro in maniera del tutto incoerente, talvolta schizofrenica e inopportuna.

Cè anche una certa comicità involontaria che spesso si percepisce a mano a mano che le situazioni di pericolo si fanno la norma.

Verso la fine, infatti, mi aspettavo che ammazzassero zombie con nonchalance, bendati, mentre si mangiano il panino con ragù di topo per la colazione e magari facendo due chiacchiere tra amici.

Ad ogni modo, la serie mi è piaciuta molto.

Contiene tutti gli elementi che penso rendano questo tipo di produzioni un successo: un po' di racconto, un po' azione, tempi lenti, conoscenza dei personaggi, misteri sulla storia, etc...

Senz'altro soffre del fatto di essere una produzione americana e dunque incontra forse meglio i gusti di quel tipo di pubblico con background da cultura protestante e da sindrome della frontiera.

Ci sono alcuni film spagnoli ispirati al genere survival e post-apocalittico che sono dei veri gioielli di tensione emotiva e credibilità.

Come ho detto, è semplicemente questione di gusto europeo o americano, di sottigliezze su cui la nostra mente si sofferma o meno.


Emile Cioran

"There is no means of proving it is preferable to be than not to be"

“Non c'è modo di provare che è preferibile essere al non essere.”

Offline Bic

  • Tea C. Blanc
  • Amministratore
  • Tastiera digitale
  • ******
  • Post: 10287
Re:[AMC] - The Walking Dead
« Risposta #21 il: 15 Aprile 2015, 20:46:01 »
Oh, il Bradipo l''ha vista.

A parte questo, trovo un po' deludente come i personaggi siano sballonzolati da un comportamento all'altro in maniera del tutto incoerente, talvolta schizofrenica e inopportuna.

Quali precisamente, Bradipo?



Senz'altro soffre del fatto di essere una produzione americana e dunque incontra forse meglio i gusti di quel tipo di pubblico con background da cultura protestante e da sindrome della frontiera.

Anch'io trovo che sia di gusto molto statunitense, per certi versi.
  Contatti:
bic@nuovasolaria.net
facebook: Tea C. Blanc

Offline BRADIPODOC

  • Macchina da scrivere
  • ***
  • Post: 7072
  • Sesso: Maschio
Re:[AMC] - The Walking Dead
« Risposta #22 il: 15 Aprile 2015, 23:33:28 »
(Va bene Bic, so che ti piace quando gioco a fare l'intellettuale)

Volevo fare una recensione apposita nel mio spazio, perchè trovo che questa serie (ma sospetto tutte le serie con struttura analoga) possa essere assimilata ad un filone invertito dello scenario artistico mestruato oggi onniprensente (e purtroppo castrante di ogni possibilità di fare veramente arte).

Se dovessi immaginare un film mestruato maschile (con connotazioni grottesche da archetipo del maschio perduto annacquato, psicologia spicciola, chiacchiericcio al rutto libero da america del sud post ku klux klan, misurazioni del fallo, apologia delle armi, ignoranza colossale, et similia) penserei a questo.

La spiegazione (abbastanza ironica) di questa asserzione mi richiederebbe parecchio tempo e un po' di impegno per raccogliere le idee meglio.

Non mi aspetto la si prenda per buona per forza, anzi.

Cmq, uno degli elementi che sottraggono profondità all'impianto narrativo (quando togli profondità in una storia drammatica l'effetto è sempre involontariamente ironico, perchè il canovaccio tende, per mera inerzia, ad assumere connotazioni surrealiste e contenuti psicoanalitici più che veristici e psicologici) è questa continua evoluzione/involuzione dei personaggi principali, i quali si piegano letteralmente al contesto narrativo, al maquillage,  e all'immancabile colpo di scena, quasi fossero burattini senz'altra identità che la faccia.

L'idea di questa serie non è originalissima, ma tutto sommato calza bene ad un racconto con questo respiro e ad un tempo che ha volutamente ritmi pacati e blandi.

La straordinaria desolazione della prospettiva immaginata non stona troppo nè con i dialoghi soporiferi ed inconcludenti, nè con le facce bizzarre che tirano fuori gli attori (ti accorgi già da certi segnali espressivi che sta arrivando un mini sermone in cui è inclusa la parola magica "scelta" o "sopravvivere").

Il vero busillibus sarebbe capire perchè ci affascini inconsciamente questa situazione e questo tipo di racconto (mi riferisco sia al contesto specifico, che alla particolare struttura episodica di queste serie) e credo che proprio questo aspetto permetta al film di agire con una certa intuizione eclettica, ambizione che forse il medium non ha nelle corde, e, che, di conseguenza, comporta una certa maldestra incuria nei dettagli e negli elementi che rendono credibile una storia.

il problema di come i tempi moderni abbiano stravolto la percezione del tempo e della memoria confluisce qui in maniera magistrale e paradigmatica.

Non ci si ricorda di come è andato neanche il giorno prima, non si fa più alcuno sforzo di ricordare, di conservare ed elaborare memorie emotive, si accetta la simbologia introiettata in questa società in una maniera tale che si rasenta lo stato di ipnosi.

Il simbolo agisce in maniera molto sottile nella mente, poichè è all'orgine della nostra capacità di non avere altro che pregiudizi (di conseguenza ci si relaziona con quel che è noto come con qualcosa di reale, così come ci si relaziona con que che è artificiale come con qualcosa di naturale).

L'abitudine a convivere con un universo simbolico ed esoterico (ovviamente rimosso) potenitissimoè un muraglia cinese a tutti gli effetti.

Tornando al film,

questo accade perchè l'obiettivo è spiattellare, poco dopo il mutamento d'identità, un evento particolare, solitamente dotato di un certo impatto scenico (magari negli ultimi 30 secondi della serie in stile dallas, beautiful e altra roba per casalinghe).

C'è, dunque, la tipica esigenza di disseminare la storia di rinfocolamenti, attizzamenti e punti d'interesse (per salvaguardare l'opera da una noia che è intrinseca, pericolosamente, alla struttura stessa e che vuole emergere per capriccio), allo stesso tempo, la connotazione insolitamente allungata per il medium, permette di percepire che, non solo sarebbe consentito esplorare orizzonti mai esplorati, ma che ci sia questo pallido tentativo.

Questi nuovi orizzonti timidamente esplorati hanno, in effetti, un vago sapore di analogia con la profondità piscologica ed immaginifica a cui può arrivare la letteratura o il teatro, senza però averne la qualità necessaria, il vigore, la spontaneità, e, last but not least, parimenti coraggio.

Il contrasto tra possibilità ed effettiva realizzazione delle stesse affiora continuamente nel corso del film, contrassegnando i personaggi di un patina di plasticosa familiarità, abituandoti al loro incedere senza costrutto, alle loro contorsioni edonistiche e narcisistiche, piuttosto che ad una reale comprensione del senso di un racconto, magari arricchito da solitarie riflessioni personali e relativi stati emozionali.

Lo stesso, ed è questo uno degli aspetti più ironici dell'intera faccenda, vale per i morti viventi (confesso che questi ultimi sono stati gli unici per cui ho avuto una certa immotivata comprensione).
« Ultima modifica: 15 Aprile 2015, 23:48:17 da BRADIPODOC »


Emile Cioran

"There is no means of proving it is preferable to be than not to be"

“Non c'è modo di provare che è preferibile essere al non essere.”

Offline Bic

  • Tea C. Blanc
  • Amministratore
  • Tastiera digitale
  • ******
  • Post: 10287
Re: [SerieTV] - The Walking Dead
« Risposta #23 il: 28 Agosto 2015, 19:01:01 »
È uscito negli ultimi giorni il primo episodio della serie Fear the Walking Dead.

Fear the Walking Dead è una serie televisiva statunitense creata da Robert Kirkman e Dave Erickson per la AMC. Si tratta di uno spin-off e di un prequel della serie televisiva The Walking Dead, basata sul fumetto omonimo di Robert Kirkman, Tony Moore e Charlie Adlard. La AMC ha dato il via libera alla serie il 9 marzo 2015 con un ordine di due stagioni.

La prima stagione ha debuttato il 23 agosto 2015 ed è composta da 6 episodi,] mentre la seconda stagione, prevista per il 2016, sarà composta da 15 episodi.  (fonte: WIki)

I sei episodi, con le date di uscita

1   Pilot      23 agosto 2015   
2   So Close, Yet So Far      30 agosto 2015   
3   The Dog      13 settembre 2015   
4   Not Fade Away      20 settembre 2015   
5   Cobalt      27 settembre 2015   
6   The Good Man      4 ottobre 2015   



Stavolta siamo a Los Angeles e pare che uno dei protagonisti sia un eroinomane.
Sembra anche che gli sceneggiatori abbiano una mezza intenzione di far incontrare in qualche modo i personaggi della serie principale Fear the Walking Dead (ambientata ad Atlanta e dintorni), con quelli di Fear the Walking Dead, in un lontano futuro  :unsisi:
  Contatti:
bic@nuovasolaria.net
facebook: Tea C. Blanc

Offline Calvinator2

  • Penna Stilografica
  • *
  • Post: 2008
  • Sesso: Maschio
  • Regno delle Storie: principiante novizio
Re: [SerieTV] - The Walking Dead
« Risposta #24 il: 28 Agosto 2015, 22:53:54 »
mi hanno detto che è ancora più noiosa di TWD
Io che l’ho capito dal principio il motivo per cui ora scrivo.
Che ho fallito il mio suicidio però sono recidivo.

Offline Bic

  • Tea C. Blanc
  • Amministratore
  • Tastiera digitale
  • ******
  • Post: 10287
Re: [SerieTV] - The Walking Dead
« Risposta #25 il: 29 Agosto 2015, 00:07:13 »
mi hanno detto che è ancora più noiosa di TWD

Non saprei, ne ho parlato con chi ha visto già il primo episodio, Calvin. E, dal suo punto di vista, sembra ben costruita per sceneggiatura, fotografia, etc., come l'altra. Tieni conto che non c'è nulla di riprodotto in digitale, tra l'altro.
A questo punto continuo e vedo anche questa serie XD
Pare, comunque, che sia meno truculenta.
  Contatti:
bic@nuovasolaria.net
facebook: Tea C. Blanc

Offline Lorenzo

  • Pennino
  • ******
  • Post: 959
  • Sesso: Maschio
Re: [SerieTV] - The Walking Dead
« Risposta #26 il: 29 Agosto 2015, 07:40:54 »
Non saprei, ne ho parlato con chi ha visto già il primo episodio, Calvin. E, dal suo punto di vista, sembra ben costruita per sceneggiatura, fotografia, etc., come l'altra. Tieni conto che non c'è nulla di riprodotto in digitale, tra l'altro.
A questo punto continuo e vedo anche questa serie XD
Pare, comunque, che sia meno truculenta.
TWD si è perso dopo la seconda stagione, troppo noioso, non basta una buona fotografia e sequenze splatter ben realizzate per sorreggere personaggi da buttare via.
La quinta stagione non sono nemmeno riuscito a finirla, non ne potevo più.

Offline Bic

  • Tea C. Blanc
  • Amministratore
  • Tastiera digitale
  • ******
  • Post: 10287
Re: [SerieTV] - The Walking Dead
« Risposta #27 il: 07 Settembre 2015, 08:54:57 »
Vabbè, nel frattempo ho visto i primi due episodi.
Più che altro, almeno in questi due episodi, il dramma è incentrato sulla reazione della gente, della folla, o - per meglio dire - sulla mancanza di reazione di fronte a un evento che sta per coinvolgere tutti, indifferentemente. In particolare sulla incapacità nel riconoscere il pericolo, anche di fronte a eventi insoliti e senza alcuna spiegazione apparente.
Anzi, addirittura, nel secondo episodio, la folla, oltre non saper riconoscere il pericolo che sta per dilagare, si mette a combattere con le forze militari scese in città ad arginare, invece di chiedersi che cosa stia succedendo.
Tant'è, che proprio in quelle ore, il virus comincia a propagarsi.
Pochi si accorgono e si preparano in fretta a partire, in silenzio.


  Contatti:
bic@nuovasolaria.net
facebook: Tea C. Blanc

Offline Bic

  • Tea C. Blanc
  • Amministratore
  • Tastiera digitale
  • ******
  • Post: 10287
Re: [SerieTV] - The Walking Dead
« Risposta #28 il: 03 Ottobre 2015, 12:16:29 »
Visti il terzo, quarto e quinto episodio di Fear the walking dead: The Dog, Not Fade Away, Cobalt.      

In questa serie la storia non decolla come nell'altra, dove i superstiti sono scaraventati immediatamente nel nucleo del dramma, ma racconta più che altro le dinamiche tra civili e militari all'interno dell'isola di protezione in cui si sono rifugiati. Con il finale di Cobalt, si preannunciano drastici cambiamenti.


 
  Contatti:
bic@nuovasolaria.net
facebook: Tea C. Blanc

Offline Spoiler

  • Penna Stilografica
  • *
  • Post: 2220
  • Sesso: Maschio
  • La scelta è sempre mia
Re: [SerieTV] - The Walking Dead
« Risposta #29 il: 20 Novembre 2015, 20:31:14 »
Provo un gran desiderio di...

Spiacente, ma non sei autorizzato a visualizzare il contenuto degli spoiler

Sono alla 3x8. Ancora 2-3 puntate ed esco dalla zona che mi è stata spoilerata
—I fear not the man who has practiced 10,000 kicks once, but I fear the man who has practiced one kick 10,000 times.—

–Without love, without truth, there can be no turning back. Without faith, without hope, there can be no peace of mind–


spoiler.nuovasolaria@hotmail.com

Offline Bic

  • Tea C. Blanc
  • Amministratore
  • Tastiera digitale
  • ******
  • Post: 10287
Re: [SerieTV] - The Walking Dead
« Risposta #30 il: 20 Novembre 2015, 21:31:29 »
Provo un gran desiderio di...

Spiacente, ma non sei autorizzato a visualizzare il contenuto degli spoiler



Quoto  :asd:



Nel frattempo ho visto i primi sei episodi dell'ultima serie, cioè fino al sesto episodio di The Walking Dead, che sono anche gli ultimi disponibili in visione.

The talking dead continua  :ahsisi: , e numerosi colpi di scena, allo stesso tempo, alla luce anche di numerosi flash back, delineano sempre meglio la psicologia dei vecchi personaggi e di tutti quelli nuovi che si sono venuti a incontrare ad Alexandria.
  Contatti:
bic@nuovasolaria.net
facebook: Tea C. Blanc

Offline Spoiler

  • Penna Stilografica
  • *
  • Post: 2220
  • Sesso: Maschio
  • La scelta è sempre mia
Re: [SerieTV] - The Walking Dead
« Risposta #31 il: 21 Novembre 2015, 21:08:29 »
Okok, sono tranquillo... mi sto guardando la 3x14 quando...

Attenzione SPOILER!

Spiacente, ma non sei autorizzato a visualizzare il contenuto degli spoiler
—I fear not the man who has practiced 10,000 kicks once, but I fear the man who has practiced one kick 10,000 times.—

–Without love, without truth, there can be no turning back. Without faith, without hope, there can be no peace of mind–


spoiler.nuovasolaria@hotmail.com

Offline Bic

  • Tea C. Blanc
  • Amministratore
  • Tastiera digitale
  • ******
  • Post: 10287
Re: [SerieTV] - The Walking Dead
« Risposta #32 il: 21 Novembre 2015, 21:54:40 »
Okok, sono tranquillo... mi sto guardando la 3x14 quando...

Attenzione SPOILER!

Spiacente, ma non sei autorizzato a visualizzare il contenuto degli spoiler


:kill2:

Spiacente, ma non sei autorizzato a visualizzare il contenuto degli spoiler
  Contatti:
bic@nuovasolaria.net
facebook: Tea C. Blanc

Offline Spoiler

  • Penna Stilografica
  • *
  • Post: 2220
  • Sesso: Maschio
  • La scelta è sempre mia
Re: [SerieTV] - The Walking Dead
« Risposta #33 il: 26 Novembre 2015, 22:27:02 »
finita la quarta stagione

Occhio spoiler
Spiacente, ma non sei autorizzato a visualizzare il contenuto degli spoiler
—I fear not the man who has practiced 10,000 kicks once, but I fear the man who has practiced one kick 10,000 times.—

–Without love, without truth, there can be no turning back. Without faith, without hope, there can be no peace of mind–


spoiler.nuovasolaria@hotmail.com

Offline Bic

  • Tea C. Blanc
  • Amministratore
  • Tastiera digitale
  • ******
  • Post: 10287
Re: [SerieTV] - The Walking Dead
« Risposta #34 il: 27 Novembre 2015, 07:05:12 »
finita la quarta stagione

Occhio spoiler
Spiacente, ma non sei autorizzato a visualizzare il contenuto degli spoiler

Convengo.
Ne avevo già parlato in precedenza, mi pare.
Per la pazzia che invade la più grande e che la porta a fare quello che fa nei confronti della più piccola, e per il risvolto decisionale che si trova a dover prendere Carol, lucidissima come sempre, suo malgrado.
  Contatti:
bic@nuovasolaria.net
facebook: Tea C. Blanc

Offline Calvinator2

  • Penna Stilografica
  • *
  • Post: 2008
  • Sesso: Maschio
  • Regno delle Storie: principiante novizio
Re: [SerieTV] - The Walking Dead
« Risposta #35 il: 25 Dicembre 2015, 23:20:17 »
Rambo Carol, sta serie la guardo solo per lei
Io che l’ho capito dal principio il motivo per cui ora scrivo.
Che ho fallito il mio suicidio però sono recidivo.

Offline Bic

  • Tea C. Blanc
  • Amministratore
  • Tastiera digitale
  • ******
  • Post: 10287
Re: [SerieTV] - The Walking Dead
« Risposta #36 il: 26 Dicembre 2015, 04:38:42 »
Rambo Carol, sta serie la guardo solo per lei

Anche per Daryl Dixon
  Contatti:
bic@nuovasolaria.net
facebook: Tea C. Blanc

Offline Bic

  • Tea C. Blanc
  • Amministratore
  • Tastiera digitale
  • ******
  • Post: 10287
Re: [SerieTV] - The Walking Dead
« Risposta #37 il: 21 Febbraio 2016, 23:03:44 »
È cominciata ad andare in onda la seconda parte della sesta stagione.
Ormai sono in mare aperto e devo nuotare se voglio far ritorno :asd:

cioè ho visto l'episodio 9: No Way Out,   Nessuna via d'uscita (sarà un segno?  :pazzo: )

Grande rimonta di ideali, progetti, solidarietà, nonostante le perdite. Bell'episodio che inizia subito con un action di spudorato tempismo: Daryl è l'artefice naturalmente  :wub:
E movimentato sarà il continuum, grazie alla decisione praticamente suicida di Rick.

Stasera danno l'episodio 10.
  Contatti:
bic@nuovasolaria.net
facebook: Tea C. Blanc

Offline mistermike

  • Penna Stilografica
  • *
  • Post: 1105
  • Sesso: Maschio
  • Io chi?
Re: [SerieTV] - The Walking Dead
« Risposta #38 il: 22 Febbraio 2016, 16:01:08 »
Adoro questa serie  :shifty:
Lo Sbriciolatore - Imago Scripta - L'anagramma V edizione - Chiave di tre parole II edizione - Chiave di tre parole IV edizione - Haiku-Senryu I edizione - Battle Team Halloween - Poeta del mese ottobre 2015 - Best Award 2015 Racconto   - Best Award 2015 Poesia  - Best Award 2015 Foto  - XIII edizione Drabble  - I edizione Poesia  - I edizione sfida in 250 battute - IX edizione haiku (onorario) - XVIII edizione Drabble - III edizione sfida in 250 battute - XII edizione haiku - V edizione sfida in 250 battute - VI edizione sfida in 250 battute - VI edizione poesia - XIV haiku - XXII Drabble  - II edizione Sèttete  - Erotico 2016 - IX edizione Poesia - XVI Haiku - XVII Haiku - XI Sfida in 250 battute - Miglior anagramma/acrostico 2016 - Miglior firma 2016 - XXVII Drabble - XIX Haiku - XIII Poesia - XIV “sfida in 250 battute” - XV Poesia - XVI Poesia - XVI Sfida - XVII Poesia - XXV Haiku - Drabble XXXIII - Sèttete II Ed. IV mese bis

Offline tontonlino

  • Pennino
  • ******
  • Post: 631
  • Sesso: Maschio
  • tontonlino con la N (correggete)
Re: [SerieTV] - The Walking Dead
« Risposta #39 il: 22 Febbraio 2016, 16:42:33 »
L'episodio con Daryl l'ho vissuto come un'interessante parentesi comica che tutto sommato ci può stare visto che l'umorismo nella serie sembra mancare del tutto. Attenti però a non esagerare perché si rischia di cadere nella caricatura!
"Da quando abbiamo la televisione in casa, prendiamo i nostri pasti tutti dallo stesso lato del tavolo, come nell'ultima cena di Leonardo da Vinci"

Marcel Pagnol